L’olimpionico rifugiato Yiech Pur Biel nuovo Ambasciatore di Buona Volontà UNHCR

L’UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati, ha annunciato oggi la nomina di Yiech Pur Biel, atleta sudsudanese di atletica leggera, come nuovo Ambasciatore di Buona Volontà. Rifugiato, Pur è stato costretto a fuggire dal conflitto in Sud Sudan nel 2005, intraprendendo da solo il viaggio che l’ha portato al campo […]

L’UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati, ha annunciato oggi la nomina di Yiech Pur Biel, atleta sudsudanese di atletica leggera, come nuovo Ambasciatore di Buona Volontà.
Rifugiato, Pur è stato costretto a fuggire dal conflitto in Sud Sudan nel 2005, intraprendendo da solo il viaggio che l’ha portato al campo rifugiati di Kakuma, in Kenya, quando aveva soltanto dieci anni. Cresciuto nel campo, Pur si è dedicato all’atletica nonostante il caldo torrido e la presenza di strutture essenziali. Ha cominciato ad allenarsi presso il campo Tegla Loroupe di Nairobi, e ha iniziato a correre a livello agonistico nel 2015, prima di entrare a far parte della prima squadra olimpica di rifugiati di sempre in occasione dei Giochi di Rio 2016.
“È un grande onore poter utilizzare il mio status di atleta per aiutare rifugiati e sfollati, condividere la mia storia e quella di altri rifugiati come me e assicurare che tutti loro siano rappresentati. Desidero essere l’ambasciatore di ogni rifugiato e sono enormemente felice di poter portare avanti il mio impegno con l’UNHCR, Agenzia ONU dei Rifugiati, per aiutare ciascuno di loro non solo a sopravvivere ma anche a realizzare il proprio potenziale. È un ruolo straordinario e di vitale importanza per moltissime persone nel mondo”, ha dichiarato Pur, che sostiene l’UNHCR dal 2016.
Nel nuovo ruolo di Ambasciatore di Buona Volontà, Pur promuoverà ancora i diritti delle persone in fuga, continuando, allo stesso tempo, ad allenarsi per far parte della squadra olimpica di rifugiati che parteciperà a Tokyo 2021. La sua nomina cade in un momento storico in cui il rapporto Global Trends pubblicato dall’UNHCR ha registrato oltre 79,5 milioni di persone in fuga su scala mondiale. La lunga serie di esodi che ha segnato la storia del Sud Sudan, sia prima sia in seguito all’indipendenza ottenuta nel 2011, nel rapporto è definita come una delle crisi di più vaste proporzioni che hanno contribuito in modo significativo a incrementare il numero di persone in fuga nel mondo.
“Siamo estremamente orgogliosi di accogliere Yiech Pur Biel tra gli Ambasciatori di Buona Volontà dell’UNHCR”, ha dichiarato l’Alto Commissario ONU per i Rifugiati, Filippo Grandi. “Il suo impegno attivo e di lungo corso dalla parte di rifugiati e sfollati, fortemente ispirato dalla sua esperienza personale, è profondamente ammirevole. Questo nuovo ruolo contribuirà a sancire e amplificare ulteriormente l’attività di advocacy da lui svolta. In un momento storico in cui le proporzioni degli esodi forzati hanno raggiunto livelli senza precedenti, facendo registrare l’uno per cento della popolazione mondiale in fuga da conflitti, persecuzioni e violenze, il suo contributo riveste un ruolo mai quanto oggi fondamentale”.
“Il viaggio straordinario che ha portato Pur dal campo rifugiati di Kakuma, in Kenya, alle Olimpiadi di Rio 2016, dove ha gareggiato per la prima squadra olimpica di rifugiati creata dal CIO, è fonte di ispirazione per tutti noi. Oggi, Pur rappresenta anche una voce forte all’interno dell’Olympic Refuge Foundation, assicurando accesso allo svolgimento di attività sportive in condizioni sicure ai giovani in fuga di tutto il mondo. Sono convinto che nel nuovo ruolo di Ambasciatore di Buona Volontà dell’UNHCR continuerà costituire un modello a cui ispirarsi e a dimostrare che lo sport non solo unisce, ma può cambiare la vita delle persone, formare i giovani e innescare cambiamenti positivi nella nostra società”, ha dichiarato il Presidente del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), Thomas Bach.
Dai Giochi di Rio, Pur ha viaggiato in 26 Paesi in veste di atleta e di promotore della causa dei rifugiati.  Ha partecipato come relatore al primo TEDx mai tenuto in un campo rifugiati, TEDxKakumaCamp, e ha presenziato, promuovendole in prima persona, alle campagne dell’UNHCR a New York e Parigi. Pur, inoltre, è stato coinvolto attivamente negli sforzi volti a portare la pace nel suo Paese, il Sud Sudan. Ha rappresentato le istanze dei rifugiati in occasione dei negoziati di pace di Addis Abeba e Khartoum nel 2018 e delle riunioni di commissione dell’Unione Africana nel 2019.
Dopo Rio 2016, Pur ha collaborato ulteriormente col CIO ed è entrato a far parte del Comitato direttivo dell’Olympic Refuge Foundation. Tra le gare agonistiche più recenti a cui ha partecipato figurano i Campionati africani di atletica leggera del 2018 in Nigeria e la Maratona Harmony di Ginevra del 2019. Attualmente Pur si allena e studia negli USA.
Per maggiori informazioni sul suo lavoro con l’UNHCR, visita la pagina di Yiech Pur Biel
 
Per maggiori informazioni: