Favorire l’accesso dei rifugiati all’istruzione universitaria e alla ricerca, e promuovere l’integrazione sociale e la partecipazione attiva alla vita accademica.


I DATI DELL’UNHCR

L’istruzione non è scontata

Scuola e università offrono una importante opportunità per i giovani in fuga da violenze e persecuzioni, rappresentando un passaggio fondamentale nel loro percorso di realizzazione personale e professionale e di inclusione sociale. Soltanto il 5% dei rifugiati, secondo le stime dell’UNHCR, ha accesso all’istruzione superiore a fronte di una media pari al 38% a livello globale.

Entro il 2030 l’UNHCR si pone l’obiettivo di raggiungere un tasso di iscrizione del 15% a programmi di istruzione superiore per i rifugiati in paesi d’accoglienza e paesi terzi anche attraverso l’ampliamento di vie di accesso sicure come UNICORE, che tengano in considerazione i bisogni specifici e le legittime aspirazioni dei rifugiati di costruire il loro futuro in dignità.


I PRINCIPI DEL MANIFESTO

Scuola e università offrono una importante opportunità per i giovani rifugiati, rappresentando un passaggio fondamentale nel loro percorso di inclusione sociale.

Leggi il Manifesto.

Come aderire

Gli Atenei interessati possono aderire al Manifesto dell’Università Inclusiva con una delibera del Senato Academico e/o del Consiglio di amministrazione, da allegare alla compilazione del seguente form, con indicazione di almeno un/una referente dell’Ateneo e della pagina web dedicata di ateneo.

Per informazioni, contattare [email protected].

Per maggiori informazioni sul Manifesto dell’Università Inclusiva e le iniziative ad esso collegate, contattare Elena Atzeni: [email protected].